San Francesco del Prato: le antiche sbarre del carcere aiutano l’opera di restauro

In omaggio alle donazioni per il restauro della chiesa di San Francesco del Prato di Parma, un cofanetto contenente uno snodo delle sbarre carcerarie risalenti al periodo napoleonico in cui la chiesa venne trasformata in prigione
CONFERENZA STAMPA SAN FRANCESCO DEL PRATO PR 2019 FOTO BOCCHIA 229

Un’impresa encomiabile quella di restaurare la maestosa chiesa di San Francesco del Prato a Parma, resa ancora più coinvolgente dalla creazione di una speciale raccolta fondi aperta a tutti. Nel segno di “Liberiamo San Francesco del Prato”, motto coniato per definire al meglio questa volontà di azione comune, i cittadini, e tutti coloro che vorranno diventare a loro modo protagonisti attivi del restauro, possono contribuire con donazioni dirette, sentendosi davvero parte di un’opera grandiosa per la città e non solo. Ai più magnanimi che doneranno 200 euro per il restauro, il Comitato per San Francesco del Prato riserva un omaggio particolare: un cofanetto contenente uno snodo delle sbarre carcerarie, dal valore storico e simbolico straordinario, poiché risalente al periodo napoleonico in cui la chiesa venne trasformata in prigione. Piccoli tronconi delle vecchie grate, accuratamente disposti all’interno di scrigni, numerati uno ad uno, e accompagnati da documentazioni fotografiche e scritte, frasi francescane e il proprio certificato di autenticità, diventa così il segno tangibile di uno stretto legame tra la Memoria della città e i suoi abitanti. Per le informazioni sulle modalità di versamento sanfrancescodelprato.it.

 

 

Link Dropbox cartella immagini: http://bit.ly/SanFrancescoDelPrato

 

Per informazioni: Comitato per San Francesco del Prato

Via del Prato, 4 – 43121 Parma

E-mail: www.sanfrancescodelprato.it

Sito web: info@sanfrancescodelprato.it

Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it