Piscine calde: immersioni nel paesaggio d’inverno

Nuotare all’aperto mentre la neve decora le cime dei più scenografici panorami delle Alpi.
Romantik Hotel Cappella - Esterno (2)

Nuotare nell’acqua calda mentre la neve scende ad imbiancare maestose vette e a disegnare paesaggi da fiaba. È il privilegio offerto dalle strutture con piscine all’aperto, che in inverno diventano occasione di momenti sognanti e di benessere a contatto con la natura, godendo di viste meravigliose tra i più scenografici paesaggi del Trentino, dell’Adige/Südtirol e della Carinzia, in Austria.

 

Calde ispirazioni vista lago in Carinzia

È emozionante immergersi nella calda piscina a 34° gradi da cui ammirare il castello seicentesco, che custodisce il Falkensteiner Schlosshotel Velden, e il Lago Wörthersee su cui si specchia questo raffinato 5 stelle austriaco. È il lago più grande della Carinzia e appare fiabesco davanti all’elegante castello, luogo di lusso, in cui atmosfere antiche incontrano elementi di modernità in ambienti principeschi. Il centro benessere di 3600 mq ospita anche una piscina interna che guarda il lago. Ci sono ampie zone relax, la biosauna alle erbe aromatiche, la sauna finlandese separata all’aperto, la sauna finlandese esterna (mista) con finestre panoramiche, cabina infrarossi, bagno turco con pietre preziose, whirlpool, fontana di ghiaccio e doccia. (Numero verde: 800 832815, https://www.falkensteiner.com/it/hotel/schloss-hotel-velden)

 

L’idromassaggio nel Parco Nazionale dello Stelvio

Avvolti dall’abbraccio degli alberi e delle cime del Parco Nazionale dello Stelvio, immersi in una calda piscina ad idromassaggio esterna alla temperatura di 30-32°. Accade al Kristiania Pure Nature Hotel & Spa di Cogolo di Pejo (TN), ristrutturato da poco e vicino alle piste da sci di Pejo e Daolasa. Si trova a 1170 metri di altitudine e il suo Acquaviva Wellness Center su tre livelli e dagli ambienti alpini profuma delle essenze del Parco. Anche la piscina coperta è panoramica, con giochi d’acqua e idromassaggio. Un luogo in cui rilassarsi ammirando le foreste che circondano il resort 4 stelle superior. (Tel. 0463754157, www.hotelkristiania.it).

 

La piscina panoramica sul tetto per toccare le Dolomiti

Dalla piscina sul paesaggio all’aperto dell’Excelsior Dolomites Life Resort****S di San Vigilio di Marebbe (BZ), la vista delle cime dolomitiche è unica e suggestiva.  Si può nuotare e sdraiarsi nella superficie d’acqua di 18 mq della Relax lounge con idromassaggio gigante a 35° con la sensazione di toccare le vette Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. L’elegante resort, ad un passo dalle piste da sci di Plan de Corones e Sellaronda, con centro wellness a 5 piani, inaugura inoltre a dicembre 2018 il nuovo Excelsior Dolomites Lodge, sul cui tetto c’è una splendida piscina panoramica: la Dolomites Panorama Infinity Pool con acqua calda a 33° ed ampia 18 x 5 metri. Nella nuova struttura di design non manca poi una sauna panoramica.  (Tel. 0474501036, www.myexcelsior.com).

 

36° fra le Tre Cime di Lavaredo

Le piscine esterne con vista sulle cime alpine sono luoghi preziosi in cui rilassarsi nei Romantik Hotels & Restaurants, che guardano a panorami affascinanti, in località esclusive, capaci di rigenerare l’anima. Dalla piscina con acqua a 36° del Romantik Hotel Santer di Dobbiaco (BZ), 4 stelle in Val Pusteria dove svettano le Tre Cime di Lavaredo, la vista è estasiante. La SPA combina l’antico sapere delle erbe e il benessere di montagna assieme ai trattamenti Kneipp. E la forza rigenerante dell’acqua e delle montagne tocca anche gli interni, dove ci sono 3000 mq di centro wellness, tra saune, percorso kneipp e piscina, con i percorsi relax, energy, beauty e detox (Tel. 0474972142, www.romantikhotels.com).

 

Le Dolomiti come opere d’arte dalla piscina dell’Alta Badia

A 1645 metri di altitudine, il Romantik Arthotel Cappella di Colfosco (BZ), in Alta Badia, ha una vista privilegiata sulle piste da sci che si snodano tra la Valle Stella Alpina e Passo Gardena, intorno alla Sellaronda. Contemplare le vette dolomitiche imbiancate dalla piscina esterna riscaldata a 30° dà la sensazione di trovarsi all’interno di un dipinto d’autore. D’altronde l’hotel è anch’esso un’opera d’arte, lasciando ammirare quadri di artisti come Dalì, Guttuso e Antonio Ligabue. Il panorama impreziosisce dunque questa struttura dalle ampie vetrate che incorniciano il Gruppo Sella, cime che si possono osservare anche dalla SPA con piscina coperta al clorozono.  (Tel. 0471836183, www.romantikhotels.com).

 

Nuotare tra i riflessi del monte Latemar, in Val d’Ega

Un bagno nella piscina esterna a 30° del Romantik Hotel Post Cavallino Bianco di Nova Levante (BZ), nel cuore della Val d’Ega e ad un passo dal comprensorio sciistico di Carezza, è come nuotare tra le linee rocciose del leggendario monte Latemar, circondanti da un giardino d’inverno di 45mila mq. È ampia 14 x 9 metri ed è solo una delle perle di benessere di questa struttura, che ospita un bellissimo centro wellness panoramico di 1500 mq, dove le Dolomiti sono fonte di ispirazione. (Tel. 0471613113, www.romantikhotels.com).

 

Il bagno nella Black Pool che ammira lo Sciliar

L’eleganza dello Sciliar è una visione sempre nuova dalla Black Pool a 30° del Romantik Hotel Turm di Fié allo Sciliar (BZ). Cambia con le sfumature della luce e diventa incantevole quando la neve scende sulla cima simbolo dell’Alto Adige/Südtirol. Nuotando nella piscina all’aperto si può entrare nell’acqua della piscina interna ad essa collegata, e poi rilassarsi nella sauna al pino mugo, nel bagno turco aromatico, la grotta di sale e la nuova sauna di fuoco all’aperto, che si aggiunge alla sala fitness panoramica e la sala relax di recente creazione. Le piste da sci dell’Alpe di Siusi sono vicinissime a questo hotel a 5 stelle, armonia unica di storia, design e arte contemporanea. (Tel.  0471725014, www.romantikhotels.com).

 

Link Dropbox cartella immagini: http://bit.ly/piscinecalde

 

 

Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it