La rivoluzione in un vasetto

Dalla marmellata di fragole e peperoni a quella di prugne e cipolle fino agli abbinamenti tra composte e formaggi, Happy Mama mette insieme sapori sconosciuti in una combinazione esplosiva.

Capita sempre più spesso di assistere a servizi televisivi ambientati nelle cucine di ristoranti di lusso, in cui il mega-chef di turno sciocca l’inviato e il pubblico da casa con preparazioni inconsuete e accostamenti impensabili, offerti alla clientela in porzioni da stomaco ristretto a modiche cifre da calcolatrice in crisi.

E pensare che c’è chi degli abbinamenti extraterrestri eppure sorprendenti ha fatto un’arte, rivoluzionando non solo il campo dei sapori ma anche la propria vita. Scardinare il preconcetto secondo cui alcuni gusti non possano essere combinati è stata fin dal principio una delle battaglie del gusto di Giorgia Rinaldi, nel momento in cui ha appeso al chiodo gli abiti dell’agente di commercio per indossare il grembiule e dedicarsi alla cucina nel segno delle ricette della mamma e della nonna, inaugurando la piccola grande avventura di Happy Mama, laboratorio culinario di Cavriago (RE) che sta conquistando i mercati internazionali con combinazioni e abbinamenti sconvolgenti e arditi. Ma, soprattutto, perfetti. E più economici di una cena nel ristorante di un qualsiasi guru dei fornelli.

I nuovi prodotti chiusi nel caratteristico vasetto da Happy Mama lasciano a bocca aperta: le marmellate nate dal connubio tra fragole e peperoni e tra prugne e cipolle spaventano i tradizionalisti, abituati alla netta separazione di frutta e verdura, ma stregano anche il più intransigente dei palati, non appena si passa al momento dell’assaggio.

D’altra parte, il laboratorio creativo è una fucina di idee che da sempre sforna gusti inediti e consigli di abbinamento fuori dal comune. Un esempio è dato dalla guida alla scelta del compagno migliore per le composte, che sul sito www.happymama.it elenca una sorta di annuario delle coppie più belle del mondo, nel quale non possono mancare la Cocombra e i Formaggi Erborinati, la composta Melozen e i Formaggi Primosale o, ancora, quella formata da Pere al Balsamico e Parmigiano Reggiano o formaggi stagionati.

A parte questo, rimangono costanti il controllo effettuato con tecnologie moderne e l’utilizzo di materie prime scelte personalmente a chilometro zero, portate dal contadino, lavorate e stoccate immediatamente dopo la raccolta per conservarne intatti profumi e sapori, senza conservanti, addensanti, pectine o additivi. Perché non c’è bisogno di alcun aiuto artificiale se si conoscono i segreti della frutta e si aggiunge un grammo d’azzardo in creatività.

 

 

Per informazioni: HappyMama

Via Terenziani e Poletti, 5

42025 Cavriago (RE)

Tel:
 +39 348 8845113

Email: 
info@happymama.it

Sito web: www.happymama.it

 

 

Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it