La Pasqua nella natura e nei sapori dell’Umbria

Il millenario Castello di Petroia (PG) domina una foresta in cui si snodano 20 km di sentieri. Ma la Pasqua 2018 nel maniero si celebra anche con sapori d’autore e lezioni per fare uova di cioccolato.
Castello di Petroia - Veduta aerea

 

Alberi di quercia e di cerro secolari crescono tra piante di pini e salici nella grande tenuta che si perde nel paesaggio intorno al millenario Castello di Petroia (PG). L’arrivo della primavera nello storico maniero in cui è nato Federico da Montefeltro è sempre una grande festa, che rispecchia il risveglio della natura da cui è avvolto. Circa 20 km di sentieri, un tempo percorsi dai contadini per occuparsi della campagna e dagli animali per raggiungere i pascoli, si snodano dall’antica fortezza, che dall’alto della collina tra Gubbio e Perugia domina la valle in cui cresce una foresta di 12 ettari, tripudio di biodiversità (solo almeno 6mila le piante da scoprire) e in cui pascolano bovini bianchi di razza chianina. Percorsi che nella stagione dei fiori sono particolarmente apprezzati da attraversare a piedi. Sono tutti collegati tra loro e permettono di camminare nella natura più selvaggia. Il periodo di Pasqua, con la sua voglia di stare all’aria aperta, è ideale per scoprire il mondo bucolico dell’Umbria e i sapori che nascono dalla sua terra. Come l’olio extravergine di oliva, che proviene dagli alberi che circondano la piscina del Castello, e che arricchisce i piatti del ristorante. E poi entrare nel Castello di Petroia è come vivere un viaggio nel Medioevo, sensazione che continua visitando la vicina città medievale di Gubbio e i bellissimi borghi d’arte, come Assisi e Perugia.

La Pasqua al Castello di Petroia comincia sabato 31 marzo 2018 con una speciale lezione di cioccolato, per imparare a plasmare le uova di Pasqua e deliziosi cioccolatini ripieni. Il giorno successivo, il 1° aprile 2018, i piaceri del palato continuano nella cena di Pasqua, con il menu dello Chef stellato Walter Passeri: tortino di fave e pecorino con gamberi al vapore e uova di quaglia, ravioli di ricotta di capra con demy glace profumata all’arancia, agnello al profumo delle colline umbre e salsa al sagrantino, sformato di carciofi e patate, per completare con un dolce semifreddo al torroncino su cioccolato Nero Perugina 70%. La cena è accompagnata da vini bianchi e rossi DOC dell’Umbria.

Per vivere la Pasqua al Castello di Petroia, si può approfittare dell’offerta di 3 notti, soggiornando tra le eleganti stanze del maniero, compresa la colazione, la cena di domenica di 4 portate e la lezione di cioccolato. Il prezzo è di 459 euro per 2 persone. Il ristorante rimane aperto con menu alla carta le sere del 30 e 31 marzo e del 2 aprile.

 

Link Dropbox cartella immagini: http://bit.ly/fotopetroia

 

Per informazioni: Castello di Petroia

Loc. Petroia –  Gubbio (PG)

Tel. 075 920287

E-mail: info@petroia.it

Sito Web: http://www.petroia.it/

Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it