Estate all’Antica Corte Pallavicina

Una vacanza nel gusto tra pranzi e cene, pic-nic, weekend romantici e gite in barca e in bici nel Castello dei sapori e della tradizione sul Po a Polesine Parmense (PR).  
Antica Corte Pallavicina - In bicicletta - Foto di Infraordinario (1)

Quando l’estate si avvicina, organizzare le vacanze può diventare un tormento già solo nella basilare decisione della natura della meta, generalmente compresa nella distinzione di massima tra mare e montagna. Uscendo però dai canonici schemi, che in quanto tali riportano alle regole tipiche della quotidianità, si può puntare la bussola in una direzione alternativa, lasciandosi trascinare dalla corrente del Grande Fiume in una dimensione spesso fuori dalle rotte ma per questo piena di sorprese.

A partire da giugno, l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) sfrutta il vantaggio di essere un concentrato di esperienze e una sorta di organismo dalle mutevoli forme che si presta a rilassanti fughe di un weekend nella tradizione e nel gusto, per un’estate all’insegna della lentezza e della scoperta.

Il regno della cucina e della dolce vita nell’aia dei fratelli Luciano e Massimo Spigaroli è innanzitutto un luogo da segnare in agenda per gli amanti della buona tavola, che possono scegliere di pranzare o cenare all’Hosteria del Maiale e al ristorante stellato dell’Antica Corte, approfittando di menu degustazione a tema pensati appositamente per la primavera-estate. “I Culatelli dell’Antica Corte” è un’esperienza unica che coinvolge il palato e i sensi in un excursus tra le molteplici incarnazioni di una delle specialità dell’azienda, in un viaggio su tappe come  Il Culatello di “Maiale Bianco” stagionato 18 e 27 mesi del presidio Slow Food e funghi pioppini sott’olio,  Il podio di culatelli neri –  Il Culatello di “Mora Romagnola” stagionato 26 mesi, Il Culatello di “Cinta Senese” stagionato 30 mesi, Il Culatello di “Maiale Nero” di Parma stagionato 37 mesi con la giardiniera della casa –  I soffici ai tre Parmigiani in brodo di gallina, con piselli e asparagi, in crosta di sfoglia, Il Culatello di “Maiale Bianco” stagionato 42 mesi, La selezione dei formaggi del territorio e Il dessert. Il tutto a 98 euro, bevande escluse, con la possibilità di salire di livello, optando per un abbinamento con Champagne Krug Grande Cuvée. Altri menu degustazione – i dettagli su http://www.anticacortepallavicinarelais.it – indagano “Il Territorio com’è e com’era” – dedicato alla Zia Emilia e ad Amanda Bocelli, che cucinavano per Giovannino Guareschi – o celebrano i sapori di “Parma Città Creativa della Gastronomia UNESCO”.

All’Hosteria del Maiale – luogo dal fascino antico e accogliente – è invece sempre possibile riscoprire le antiche ricette che hanno fatto grande la “Bassa” o semplicemente degustare un buon piatto di salumi accompagnato da pani di campagna di farine di grani antichi, con pranzi e cene a partire da 48 euro, vini inclusi.

Ma poiché l’estate non significa solo stare seduti a tavola, il Relais incoraggia anche le gite nei dintorni, concedendo l’uso gratuito delle biciclette per sfruttare la vasta rete delle piste ciclabili della Bassa parmense o spingersi fino a e lungo l’argine del Po, dal quale – volendo – imbarcarsi letteralmente in una gita sul fiume (al prezzo di 25/30 euro a persona) per sperimentare la sensazione dell’acqua sotto i piedi e dell’aria del mare dolce tra i capelli, caricando la bici a bordo, e raggiungere la sponda cremonese.

L’Antica Corte Pallavicina è anche il territorio che la circonda, con i suoi suoni, i suoi profumi e le sue emozioni. Per questo, tra le varianti di degustazione di quella che è a tutti gli effetti un’esperienza gastro-fluviale, ci sono i pic-nic in campagna, nei prati che circondano la struttura e si estendono fino alla riva del Po. Ogni cestino – proposto al prezzo di 25 euro – è un concentrato di gusto e tradizione che mira a scardinare l’idea che chi sceglie di mangiare in mezzo alla natura debba per forza sacrificare la classe, l’eccellenza e la qualità.

Infine, a chi tutto questo vuole viverlo intensamente, il Relais offre anche la possibilità di romantici weekend in una delle 13 moderne camere inserite in un contesto di arredi d’epoca e soffitti a cassettoni. Il prezzo di partenza di 160 euro include una notte in camera standard con prima colazione, visita guidata al castello e alle cantine di stagionatura del Culatello e al Museo del Culatello.

 

Link Dropbox cartella immagini: http://bit.ly/Pallavicina

 

Per informazioni: Relais Antica Corte Pallavicina
Strada del Palazzo Due Torri, 3 – 43010 Polesine Parmense (PR)
Tel. 0524 936539
E-mail: relais@acpallavicina.com
Sito web: www.acpallavicina.com/relais

Ufficio stampa -> http://www.elladigital.it